DREAMS

 

 

Il senso dello stile per Gaetano Pollice?

Per me lo stile non deve necessariamente avere un senso.

Personalmente io attingo sempre dal passato, da tutto ciò che, ricordandolo, mi regala un senso di spensieratezza.

La mia infanzia, gli episodi della mia vita, le persone che ho conosciuto in passato.

Tutto questo ispira un mio stile personale e si intravede anche dalle mie borse.

 

Arte, artigianalità e innovazione.

In che misura questi tre elementi determinano la creazione della collezione?

L’artigianalità per me è un’arte che bisogna tenere sempre viva e per questo motivo ho deciso di provare a riportare il ricamo a Tombolo sulle mie borse.

E’ stata più che altro una sfida, poiché il ricamo viene di solito realizzato su tessuti molto sottili ma ero certo che con l’aiuto degli artigiani molisani saremmo riusciti a ricamare la pelle.

Abbiamo fatto molte prove, spesso fallimentari ma non ci siamo scoraggiati e quando è venuto fuori il primo ricamo a Tombolo su una nappa nera non potevamo credere ai nostri occhi!

L’innovazione è stata proprio questa: un ricamo millenario su un prodotto innovativo.

Questa particolarità rende le nostre borse ancor più uniche e preziose mostrano in tutta la loro moderna bellezza un dettaglio la cui tecnica risale al ‘500.

 

 

“Le mie sono borse dallo spirito antico che vogliono vivere in un mondo moderno, sono delle donne vissute in epoche lontane, che conservano tutto il mistero di una tradizione fatta a mano e non si imbarazzano nel camminare tra le strade di un presente che è già futuro.”

Il futuro sembra attingere sempre più proprio dal passato e dalle radici.

Probabilmente non esisterebbe il Made in Italy e la sua genialità senza una storia e delle radici così profonde

Quando decisi di trasferirmi a Milano per per studiare moda all’Istituto Secoli, non consideravo il passato, non era per me importante, guardavo al futuro.

E’ solo ultimamente che ho capito quanto sia importante andare alla ricerca delle proprie radici.

Fortunatamente ho avuto un nonno scrittore ed appassionato di storia locale.

Grazie a ciò che lui mi ha lasciato ho cominciato a studiare l’arte del ricamo a Tombolo riportandola oggi sulle mie borse.

Effettivamente il Made in Italy vive attraverso la tradizione, tecniche di lavorazione che soltanto i nostri artigiani conoscono e sanno fare al meglio.

Quando parlo del mio laboratorio in Molise e dei miei artigiani amo parlare di un Made in Molise, poiché sono tutti nati e cresciuti lì.

Il passato credo sia la chiave per vivere il futuro.

Dal passato possiamo imparare tantissimo, il passato ci è utile per capire quanto profonde siano le radici che abbiamo piantato poi da lì guardare verso il futuro risulterà semplicissimo.

Io senza il mio passato non riuscirei ad essere ciò che sono oggi e ciò che sarò in futuro.

 

 

Un viaggio nostalgico e pensieroso sembra il filo conduttore delle tue creazioni.

Cosa secondo te dovrebbe contenere la borsa ideale che accompagna una donna in questo viaggio?

Non voglio considerare le mie borse come semplici oggetti ma mi piacerebbe che ogni donna potesse rivedere se stessa nelle mie borse.

Dai colori, al tatto, dal volume alla forma, le mie borse devono accompagnarle durante le loro esperienze di vita e dunque contenere tutto ciò che loro considerino utile portare per affrontare il loro viaggio.

Ho creato delle scatole per le mie borse proprio perché per me devono essere dei talismani, dei gioielli preziosi.

Poi le avventure possono essere nostalgiche per la fine di un amore, pensierose per problemi di vita quotidiana ma anche gioiose perché un amore è appena nato o un successo è stato appena raggiunto.

Le mie borse vorrei ci fossero sempre a prescindere dal tipo di viaggio.

 

La collezione per il prossimo autunno-inverno si chiama ASTRO DREAMS.

Cosa ha ispirato questo questo viaggio onirico tra gli astri?

L’universo mi ha sempre affascinato, fin da bambino.

Vedere la luna, le stelle, le nuvole sospese in aria mi rendevano curioso e volevo a tutti i costi capire come facessero ad essere sospese nel cielo.

Dunque Astro Dreams è un viaggio da sogno nell’universo!

 

 

Le borse della tua nuova collezione nascondono un segreto a loro interno.

L’incisione sognare che accompagna come un tatuaggio in questo viaggio tra realtà e sogno.

Sognare è stato e sarà sempre indispensabile per me.

Anche quando le cose non vanno come desideriamo dobbiamo tentare di continuare a sognare.

E’ un consiglio il mio, voglio ricordarlo sempre.

E se nel caso, per un motivo o l’altro, lo dimentichiamo, basta aprire una mia borsa e leggervi dentro.

 

 

Cosa sogna ancora Gaetano e quali sogni si sono realizzati?

Tanti sogni si sono realizzati ad oggi, ma tanti altri vorrei ancora realizzare.

Il sogno del Made in Molise oggi è reale e non riesco ancora a crederci.

Sogno di essere sempre sereno, anche se so che non è possibile perchè la vita ci sorprende sempre.

E sogno di rimanere un sognatore, questo sicuramente!

 

In futuro prevedi di affiancare alla collezione di borse anche altre linee?

Per ora mi concentro sulla pelletteria ma in un futuro non si sa mai.

 

 

Dove è possibile acquistare la tua collezione?

In Italia ci sono alcuni negozi multibrands che vendono le mie borse a Roma e Milano.

Negli Stati Uniti a Los Angeles.

Si può scrivere una mail ad info@gaetanopollice.it anche per spedizioni personali.

 

Quali siti, magazine o profili instagram ami seguire?

Mi piace seguire i profili instagram o siti dove si raccontano delle storie, storie che siano di luoghi del mondo, di vite lontane, di arti da noi sconosciute.

Mi ispirano tanto e mi incuriosiscono molto. Si può viaggiare nel mondo anche in questo modo per fortuna!

 

more info

IG gaetanopollice

 

 

Translate »